Il funerale di Amy Winehouse

2011-07-26

Il funerale di Amy Winehouse

Circa duecento persone erano presenti al funerale di Amy Winehouse, molti dei quali volti noti della musica come ad esempio Kelly Osborne, ma anche molti giornalisti e fotografi. Tante sono state le testimonianze di affetto per la cantante deceduta dagli U2 che le hanno dedicato “Stuck in a moment” a tanti altri artisti. La cerimonia, officiata da un rabbino è stata breve ma intensa ed ha permesso alle persone care all’artista di poterle rivolgere l’ultimo saluto. Amy Winehouse è stata rinvenuta morta sabato e ancora oggi non sono chiare le cause del suo decesso. Neanche l’autopsia è stata in grado di chiarirne le cause, i dottori dicono che si dovrà aspettare ancora qualche settimana per ricevere i risultati delle approfondite indagini tossicologiche che sono state fatte sul suo corpo.

 

Il funerale della giovane cantante ha visto anche la partecipazione del suo ultimo fidanzato, il regista Reg Traviss, visibilmente sconvolto, per la perdita del “suo amore”. Il regista dice che negli ultimi giorni Amy si stava riprendendo e morire non era affatto nelle sue intenzioni. I due sarebbero dovuti andare insieme ad un matrimonio la domenica seguente e la cantante era tutta presa dallo scegliere l’abito giusto.

 

Per quanto riguarda l’ex marito della Winehouse, Blake Fielder-Civil, attualmente in carcere per una condanna a 32 mesi di prigione per furto e possesso di un’arma da fuoco, non gli è stato concesso di partecipare al funerale. Per lui neanche un penny: con la morte della cantante tutti i suoi averi saranno divisi tra i parenti più stretti.

 

Le ceneri della star saranno mescolate a quelle della nonna Cynthia, anche lei cantante jazz e compagna di un’altra importante personalità della musica jazz Ronnie Scott.

 

Per conoscere i testi e le traduzioni delle sue canzoni più belle clicca quì

 

Ecco un video per ricordare il suo straordinario talento

 

 

Laura Cataldo

cosa ne pensi?